• DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
  • DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
  • DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
  • DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
  • DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
  • DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
 

DIOCESI di ADRIA-ROVIGO

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

COMUNICATO DEL VESCOVO PIERANTONIO SULLA CRISI DELLA SICC

E-mail Stampa PDF

La difficile situazione del mondo del lavoro in Polesine non lascia indifferente la Chiesa diocesana di Adria-Rovigo. Infatti, come ha detto recentemente Papa Francesco nell’incontro con i lavoratori dell’ILVA di Genova «il mondo del lavoro è il mondo del popolo di Dio: siamo tutti Chiesa, tutti popolo di Dio».
Con l’intento di manifestare la vicinanza e la solidarietà della comunità cristiana, il Vescovo, mons. Pierantonio Pavanello, ha incontrato la scorsa settimana gli amministratori e la rappresentanza sindacale della SICC di Rovigo, azienda che sta attraversando un momento di seria difficoltà, a motivo del quale sono stati prospettati una ventina di licenziamenti.
Mons. Pavanello ha espresso la propria solidarietà ai lavoratori e alle loro famiglie e ha auspicato l’impegno delle istituzioni e delle forze sociali ed economiche per dare uno sbocco positivo alla crisi della SICC. Ha incoraggiato la Direzione dell’azienda a cercare tutte le strade per salvaguardare i posti di lavoro e per non lasciar cadere le possibilità di un rilancio dell’attività. Sarebbe gravissimo non solo per l’azienda in questione, ma anche per l’intera comunità polesana, se di fronte alle oggettive difficoltà, si scegliesse la strada di arrendersi chiudendo l’azienda o ridimensionandola in misura significativa.
La crisi della SICC è infatti sintomatica di una situazione che colpisce tutto il territorio polesano e che esige da parte di tutte le forze sociali uno sforzo comune di reazione e di progettazione per il futuro. Da parte sua la Chiesa diocesana si sente impegnata ad offrire quel messaggio di speranza e di impegno condiviso che viene dal Vangelo e dalla Dottrina sociale della Chiesa.

 

Tu sei qui: Home