• DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
  • DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
  • DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
  • DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
  • DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
  • DIOCESI di ADRIA - ROVIGO
 

DIOCESI di ADRIA-ROVIGO

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

AUGURIO DI PASQUA DEL VESCOVO ALLA COMUNITÀ POLESANA

E-mail Stampa PDF

Le notizie di questi giorni descrivono un’umanità in balia della violenza e del terrore. Dai bambini siriani morti asfissiati a causa dei bombardamenti con armi chimiche, alle tante vittime di un terrorismo feroce, ai fatti di sangue che colpiscono anche i nostri paesi, tutto sembra dirci che non c’è speranza per questo mondo.
La situazione economica e sociale, segnata dalle conseguenze di una lunga crisi, mette a dura prova anche la nostra comunità: in particolare ci rende difficile pensare ad un futuro di progresso e di sviluppo in particolare per i giovani.
Che cosa ci può dire in questo contesto la festa della Pasqua?
Per i cristiani celebrare la Pasqua significa proclamare che il peccato e la morte sono stati sconfitti: Gesù, l’innocente mandato a morire sulla croce, è risorto e a chi crede in Lui ha dato il potere di partecipare alla sua vittoria. La Pasqua di Gesù ha messo nella storia dell’umanità una forza nuova, apportatrice di speranza e di pace.
Questo messaggio è rivolto a ogni uomo, perché a nessuno è negata la possibilità di accostarsi a Gesù e di poter credere in Lui.
A chi cerca motivi per sperare e per impegnarsi a costruire un mondo diverso, la Chiesa offre l’annuncio della risurrezione: è sempre possibile un nuovo inizio per chi decide di spendersi nell’amore e sa lottare per la fraternità e la giustizia!
Possa la Pasqua rianimare chi è stanco e sfiduciato, mettere in moto la solidarietà e la condivisione, ispirare uno sguardo fiducioso sul futuro della nostra comunità. Buona Pasqua!

+ Pierantonio Pavanello – Vescovo di Adria-Rovigo

Tu sei qui: Home